Dylan, il cane eroe pluridecorato!

dylan cane eroe pluridecorato

Nel marzo 1999, l’addestratore Neil Powell del Northern Ireland Search & Rescue Dog Association (SARDA) fu invitato a dirigersi a Mourne Mountains, dove alcuni studenti della Duke of Edinburgh University risultavano scomparsi da diverse ore. Con lui c’era Dylan un cane da soccorso. La ricerca era ostacolata dalle avverse condizioni climatiche, che però non hanno impedito a Dylan di svolgere il suo lavoro ed infatti, dopo poco è riuscito a rintracciare gli studenti che erano rimasti bloccati dalla tormenta a più di 200 metri di altezza.

Anche se il suo compito era finito, Dylan è rimasto in servizio fino a quando la squadra di soccorso non ha portato tutti gli studenti in salvo. Dylan e Neil sono stati elogiati da Robert Chambers, il docente responsabile degli studenti, per il loro impegno: “Ho una grande ammirazione per Dylan che ha messo in atto un’ ottima azione di salvataggio, senza di lui non sarebbe stato possibile ritrovare i ragazzi, visto che il tempo è stato avverso”.

Solo pochi mesi più tardi Dylan si è trovato di nuovo al centro di un’azione eroica. Nel novembre del 1999, il corpo dei vigili del fuoco del Regno Unito sono stati inviati alla città di Dtizce in Turchia per aiutare con l’operazione di soccorso a seguito del terremoto di magnitudo 7,2 che aveva devastato la zona, causando il crollo degli edifici e causando più di 800 vittime. All’inizio dell’anno precedente un altro sisma aveva colpito Izmit, sita a 62 miglia a ovest, uccidendo più di 17.000 cittadini , quindi è stato un anno difficile per i servizi di emergenza locali.


Dylan, che stava aiutando i soccorsi inglesi, ha lavorato instancabilmente, spostandosi tra i diversi piani degli edifici e scavando attraverso le macerie nella disperata ricerca di superstiti. E’ così che trova con successo due persone che erano ancora vive ma intrappolate sotto le macerie . Il 27 giugno 2006 Dylan ha ricevuto una medaglia d’oro PDSA: “Per l’eccezionale e coraggioso lavoro sia nel trovare i superstiti ma anche i defunti”.

Grazie a quest’ultima capacità molti familiari delle vittime hanno potuto rendere l’ultimo omaggio ai propri cari oltre che rassegnarsi all’idea di non averli mai più con loro.

Purtroppo Dylan è ormai scomparso e non si hanno foto di repertorio per onorare le sue gesta.

Articoli Simili

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top
ItalianEnglishFrenchGermanRussianSpanishPortugueseArabicJapaneseChinese (Simplified)