Oggi in Giappone è il giorno di Taro e Jiro!

la storia giapponese di taro e jiro

Oggi in Giappone è il giorno di Taro e Jiro 「タロとジロの日」

Taro e Jiro erano due cani di razza simil-husky*, fratelli tra loro, che avevano partecipato alla prima spedizione giapponese in Antartide. La nave rompighiaccio Soya che doveva recuperare i ricercatori, era rimasta bloccata nel ghiaccio e furono costretti ad abbandonare la missione a causa delle avverse condizioni climatiche. Tutti i ricercatori furono messi in salvo sulla nave grazie ad un elicottero, ma visto il peggiorare delle condizioni climatiche, l’arrivo della bufera e l’impossibilità nel tornare dietro, 15 cani furono lasciati alla base, ancora agganciati alle slitte.

Fu loro possibile far ritorno sul luogo solo un anno più tardi, esattamente il 14 gennaio del 1959 (34°anno dell’era Showa). Lì trovarono 7 cani deceduti ancora legati alle catene. Gli altri 8 riuscirono a liberarsi e miracolosamente 2 cani sopravvissero fino ad allora, Taro e Jiro.

Jiro dopo il recupero rimase in Antartide, presso la base, ed è morto nel 1960 per cause naturali. Alla sua morte, il corpo fu riportato in Giappone dove venne imbalsamato. Tuttoggi è in mostra al National Museum of Nature and Science in Ueno District, Tokyo.


Taro invece tornò a Sapporo e visse alla Hokkaido University fino alla sua morte nel 1970 a quasi 15 anni. Il suo corpo imbalsamato è in mostra al Museum of National Treasures, Hokkaido University Botanical Garden, Sapporo.

Ci fu un grande dibattito in tutto il Giappone sulla decisione di lasciare i cani nella base ormai in piena tormenta, ed è per questo che in Giappone venne proclamato il 14 Gennaio “Il giorno di Taro e Jiro” soprannominato anche “Il giorno dell’amore, della speranza e del coraggio“「愛と希望と勇気の日」, in memoria dei due cani sopravvissuti.

Alla base della Tokyo Tower è dedicato un monumento a tutti i cani che hanno partecipato alla missione.


*Curiosità
Si parla di simil-husky in quanto Taro e Jiro erano di altro tipo di razza simile chiamata Sakhalin Husky. Non è riconosciuta dalla federazione internazionale cinofila ma solo dalla Russia e dal Giappone. Oramai se ne vedono pochi esemplari in giro, e solamente nei paesi di montagna.

Articoli Simili

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top
ItalianEnglishFrenchGermanRussianSpanishPortugueseArabicJapaneseChinese (Simplified)