Ecco come vedono i cani!

come vedono i cani

Nonostante per noi la vista è uno dei sensi più importanti, non è così per i nostri amici a 4 zampe. Infatti al podio troviamo l’olfatto, l’udito e solo al terzo posto la vista.

I cani non sono in grado di riconoscere distintamente una persona ad un paio di centinaia di metri, se non grazie all’ausilio degli altri sensi. Hanno però un vantaggio: a differenza di noi umani, il loro campo visivo è maggiore.
In base alla conformazione della testa, un cane può arrivare ad avere un campo visivo fino a 250°, che va man mano diminuendo con il muso che si appiattisce (in base alla razza), ma comunque rimane superiore a quello degli umani che è di “soli” 170°.

ecco come vedono i cani

Altra sostanziale differenza è la definizione, completamente diversa dalla nostra. Alcuni cani infatti sono capaci di rilevare movimenti anche a più di ottocento metri di distanza, al contrario non riescono a mettere a fuoco oggetti fermi e vicini. Inoltre non possiedono profondità di campo nella loro visione, quando puntano cose lontane, vedono solo gli oggetti al centro dell’immagine a fuoco mentre il resto gli appare sfuocato.

Il rosso ed il verde: colori identici per il cane!

Fino a poco tempo fa c’era la convinzione che i cani vedessero in bianco e nero, nulla di più sbagliato. I cani vedono a colori anche se non come noi umani che possediamo la vista definita tricromatica, in quanto legata alla presenza sulla retina di tre tipi di fotorecettori (coni): rosso, verde e blu. Grazie alla combinazione di questi tre colori, l’uomo riesce a percepire l’intera gamma di tonalità.

I cani invece non possiedono i fotorecettori di colore verde e non sono quindi capaci di distinguere bene le tonalità che vanno dal verde al rosso. Si presume quindi che lo spettro visibile del cane varia dal viola al blu-viola ed al giallo.


how your dog see

Vi è mai capitato di lanciare una pallina rossa al vostro cane? Avrete notato la difficoltà nel distinguerla subito dal prato: per lui hanno pressoché la stessa tonalità!

Un pregio per i nostri amici a quattro zampe è la visione crepuscolare e notturna. Il cane ci batte 10 a 1 arrivando quasi ai livelli del gatto. Grazie ai numerosi bastoncelli della retina e alla presenza del “tapetum lucidum”, in grado di amplificare la luce, permette al cane di vedere anche in condizioni di scarsa luminosità.
Il colore giallo che acquisiscono gli occhi del cane quando vengono fotografati o colpiti da una luce di notte è causato dalla presenza del “tapetum lucidum”.

In questa immagine, è presente una scala cromatica della presunta visione dei cani rispetto alla vista dell’uomo

come vedono i cani

Se ti è piaciuto questo articolo e ami le curiosità dei cani, leggi questo articolo: 10 Cose che fai e che il tuo cane odia!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top
ItalianEnglishFrenchGermanRussianSpanishPortugueseArabicJapaneseChinese (Simplified)